Il giorno delle Banche Centrali

After the FOMC, central banks meeting continues: today is the turn of BoE, SNB and Norges Bank.

First the last one. The forecast for the Norges Bank see a new 25bp rate cut, bringing the interest rate to 0,50%. In addition the cut shouldn’t be the only one for 2016. The market expects another one in Q4 2016, which should bring the interest rate to 0,30%.

The SNB on his own is benefitting from the Draghi’s super bazooka, which shot at the last ECB meeting, reducing the pressure on the Swiss Franc. Consequently i expect no surprise from the meeting, maintaining the actual conditions. Nevertheless the SNB will continue to use every instrument to avoid the CHF strengthen too much.

The expectations on the EUR/CHF pair see a limited downside risk on the near term.

Regarding the BoE instead, after the expected yesterdays budget  meeting, today i expect another unanimous nothing done. Interest Rate should remain unchanged at 0,50%, the same as asset purchase at GBP375bn. In the recent meetings the BoE has expressed the willingness to remain at this level for some period of time, following the unfavorable economic conditions (Brexit uncertainties, weak wage growth, the recent ECB move).

In the meantime the Cable is trading at 1,4250 (+0,03% almost flat), after the yesterdays spike. From here the first resistance is seen at 1,4380 while on the other hand the first relevant support is seen at 1,4157.


 

Dopo il FOMC dei giorni scorsi, continuano i meeting delle banche centrali: oggi è il turno di BoE, SNB e Norges Bank.
Partiamo dall’ultima. Le previsioni per le mosse della Norges Bank vedono un taglio dei tassi di 25bp, portando il tasso di riferimento a 0,50%. Il taglio, inoltre, non dovrebbe essere l’unico per il 2016. Nel Q4 infatti ne è previsto un altro, che potrebbe portare i tassi allo 0,30%.
La SNB dal canto suo sta beneficiando del superbazooka di Draghi dell’ultimo meeting BCE, che ha ridotto la pressione sul Franco. Mi aspetto, quindi, che niente cambi e che il meeting decida di mantenere le condizioni attuali invariate. Nonostante ciò la SNB continuerà ad utilizzare qualsiasi strumento a sua disposizione per evitare un eccessivo apprezzamento del CHF.
La previsione sul cambio EUR/CHF, quindi, mi vedono limitatamente ribassista nel breve termine.
Per quanto riguarda la BoE invece, dopo le dichiarazioni largamente previste sul budget di ieri, ci si aspetta un altro voto unanime per un nulla di fatto. I tassi dovrebbero rimanere invariati allo 0,50%, così come gli acquisti di asset a GBP375bn. Dalle ultime dichiarazioni infatti la BoE ha espresso la sua volontà di rimanere su questo livello per parecchio tempo, viste le condizioni non proprio favorevoli per una mossa (incertezze su un possibile Brexit, scarso aumento dei salari e incertezza proveniente dalle recenti mosse della BCE).
Il Cable intanto scambia a 1,4250 (+0,03% praticamente flat), dopo il balzo verso l’alto di ieri. Da questo livello la prima resistenza è posizionata a 1,4380 mentre al contrario il primo supporto di rilievo è visto a 1,4157.

various-central-banks

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s